Prima Squadra - Ultime Notizie


Torna all´elenco delle notizie

10 dic 2017
Un rigore ci condanna anche con il Cjarlins Muzane!

CALVI NOALE          0
CJARLINS MUZANE 1

CALVI NOALE (3-5-2): Fortin, Colli (4’s.t. Boesso), Taddia (31’s.t. Rigon), Griggio (4’s.t. Franciosi), Calcagnotto; Zanetti, Vianello (14’s.t. Conti), Bandiera, Tonani, Montemezzo (25’s.t. Zender), Baldrocco. A disposizione: Bordignon, Inchico. Allenatore: Soncin

CJARLINS MUZANE (4-3-3): Calligaro, Zuliani, Geromin, Spetic, Guzzo, Dukic, Dussi, Leonarduzzi, Smrtnik (33’s.t. Episcopo), Migliorini (29’s.t. Di Dionisio), Roveretto (33’s.t. Amodeo). A disposizione: Vidizzoni, Francescutti, Delutti, Parovel, Piccolotto, Moras. Allenatore: Lugnan

RETI: 41’ p.t. Smrtnik (rig.)

Arbitro: Gianquinto di Trapani, assistenti Sugamele di Cesena e Barcella di Bergamo

NOTE: Angoli: 4-2; Ammoniti: 41’p.t. Colli, 11’s.t. Dussi, 18’s.t. Taddia; Espulso al 28’s.t. Dussi per doppia ammonizione. Recupero: 2’-7’

Quando è stato il momento di infierire sui nostri ragazzi, dalle pagine di questo sito,non abbiamo avuto esitazioni, soprattutto al termine delle sconfitte nette delle ultime settimane!

Ma questa volta possiamo dirlo con certezza, la sconfitta con i friulani non è meritata, anzi il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Non tanto per quello che si è visto nel primo tempo, ma per lo sforzo e l'impegno prfusi nei secondi 45'. L'ingresso di Franciosi, la voglia degli undici in campo avrebbero meritato il gol dell'1-1, ma nel calcio le cose non vanno sempre nel modo che ci si aspetta. E questa stagione non sembra proprio volgere nella nostra direzione. 

Infatti al Cjarlins sono state concesse forse due occasioni, in una il rigore decisivo, mentre nel secondo tempo il nostro reparto avanzato ha tenuto sempre sotto pressione la difesa avversaria. Poi quando al 28' s.t. usciva per doppia ammonizione Dussi, sembrava arrivato il momento della svolta, invece ancora una volta incassiamo la quinta sconfitta consecutiva, l'ottava nelle ultime dieci giornate. E adesso siamo al penultimo posto, ad una giornata dal termine del girone di andata.

Segnali positivi si sono intravisti, così dopo nelle interviste post partita, e speriamo siano sufficienti per risollevare la testa. Perché adesso al di là dei tre punti, servirebbe come il pane una prestazione convincente, necessaria per dare morale, ridare fiducia nelle propria capacità, per ritrovare quella serenità che ci aveva permesso di iniziare il campionato con maggiore sicurezza. 

90' al giro di boa, e adesso la trasferta di Verona con l'Ambrosiana riveste ancora più importanza. I prossimo avversari hanno pareggiato a Mantova dimostrandosi compagine quotata. Ma a prescindere dall'avversario adesso è tempo di riprendere la corsa, prima che sia troppo tardi!

Forza Calvi!