Prima Squadra - Ultime Notizie


Torna all´elenco delle notizie

26 gen 2018
Dopo lo stop di Abano si deve ripartire con il Legnago.

Si torna in via dei Tigli dopo lo choc di Abano!

Anche perché nessuno si aspettava, soprattutto dopo le due brillanti prestazioni nelle prime due di ritorno, uno stop improvviso contro l’ultima in classifica.

Anche se fa male perdere, contro chiunque, nessun dramma.” Risponde però deciso alle critiche mister William Pianu. “Anche perché se devo essere sincero, io ho visto più segnali positivi che altro, anche rispetto alle partita con la capolista Verona. Contro la Virtus avevamo fatto fatica, mentre in trasferta abbiamo creato almeno sei nitide palle gol. Purtroppo non sono state concretizzate, ma sono sicuramente note incoraggianti. Anche in difesa abbiamo concesso due occasioni e malauguratamente sono arrivate due reti. Due gol che ci siamo praticamente fatti da soli. Poi non voglio entrare nel merito delle decisioni arbitrali. Il giudice di gara fa parte del gioco, inutile recriminare. Ho anche detto ai miei ragazzi che dopo che l’arbitro fischia non torna indietro. Protestare spreca energie nervose e mentali importanti per il prosieguo della partita.” Insomma una sconfitta immeritata, ma un punto di partenza per il prossimo impegno casalingo con il Legnago. “Questo stop non è la fine del mondo. Non eravamo campioni prima dopo due risultati positivi consecutivi, non siamo dei brocchi adesso. Il nostro obiettivo è a lunga scadenza, la salvezza. Non guardiamoci indietro, ma ogni partita deve essere interpretata per arrivare alla fine del campionato con l’obiettivo della permanenza in categoria. I ragazzi lo hanno capito, questa settimana stanno lavorando bene e stanno ritrovando  piano piano la consapevolezza nei loro mezzi.” Intanto la società ha portato a casa Matteo Gentina, classe ’99 centrocampista ex Mestre, un di esperienza anche nel campionato portoghese. “Ci voleva un fuoriquota giovane a centrocampo. Anche perché così non devo snaturare in ruoli che non sono loro altri giocatori. Eravamo in difficoltà con il reparto dei giovani e il direttore sportivo è riuscito a portarmi questo ragazzo dalle grandi prospettive che potrà esserci utile nella nostra rincorsa.” Adesso aspettiamo che si sblocchino gli attaccanti. Anche domenica molte le occasioni sprecate. “Ma create, questo è da sottolineare. Le punte stanno facendo il loro ruolo, si stanno muovendo per poter mettere a segno il gol. A breve le vedremo sbloccarsi perché hanno tutte le potenzialità per farlo. Stanno riacquistando fiducia, e sanno che io ho grande fiducia in loro, sempre!!” Allora avanti così…

 Forza Calvi!