La Calvi finalmente torna con il primo punto da Padova!

Noale.

ARCELLA PADOVA             1

CALVI NOALE                       1

Arcella Padova: Berto, Toso, Varnier, Tessari, Ballarin, Boscaro, Vecchiato (16’s.t. Bressan), Pistolato, Cvetkovic, Calgaro, Turea (15’s.t. Carraro). A disposizione: Pranovi, Paccagnella, Albieri, Cecchele, Fanton, Scarpa, Sartore. Allenatore: Tentoni

Calvi Noale: Fornea, Pizzinato, Gasparini, Zane, Bortoluzzi, Coppola, Bagarotto, Paganin (47’s.t. Franciosi), Dell’Andrea, Chia (47’s.t. Cosmo), De Vido (40’s.t. Peron). A disposizione: Fabbian, Losso, Leonarduzzi, Scanferlato, Bellia, Berardi. Allenatore: Vianello

Arbitro: Venturaro di Bassano del Grappa, assistenti Sadikaj di Mestre e Salvagno di Chioggia.

Reti: P.t.: 5’ Dell’Andrea, 42’ Ballarin

Note: Angoli: 5-5. Ammoniti: Tessari, Ballarin, Calgaro, Carraro, Bressan.

Ci siamo sbloccati.

Finalmente, e contro un avversario quotato come l’Arcella Padova, tra i candidati al salto di categoria, la Calvi Noale trova il primo punto della stagione 2021/2022.

E rischierebbe anche di portarsi a casa tutta la posta se riuscisse ad essere implacabile nelle ripartenze.

Perché dopo il vantaggio immediato di Alberto Dell’Andrea, al 5′ perfetta la sua punizione nel sette, in almeno un paio di occasioni potrebbe fare male alla difesa padovana, come al 25′ con De Vido o più tardi ancora con Alberto Dell’Andrea. Ma in entrambe le occasioni viene a mancare quella lucidità necessaria per essere implacabili.

Così quando al 42′ arriva il pareggio da corner di Ballarin, gli incubi delle scorse settimane tornano ad aleggiare sulla nostra formazione.

Ma nel secondo tempo nessuno dei due contendenti rischia più del dovuto e per entrambi il pareggio diventa il risultato più giusto. E se qualcuno avesse dovuto vincere ai punti, questa volta sarebbe stata la Calvi.

Eppure la giornata non comincia sotto i migliori auspici. Tre sono le assenze per infortunio. Marco Dell’Andrea, Leonarduzzi e Pietro Vianello a cui si deve aggiungere lo stop per squalifica di Coin, espulso la settimana scorsa contro il Bassano.

In settimana la società è corsa ai ripari con l’arrivo di un centrocampista classe 1997, Riccardo Paganin, subito in campo oggi per oltre 90′.

Ma l’impressione è che occorra recuperare quanto prima gli altri titolari per tornare a correre. Intanto però è stato rotto il ghiaccio. E in settimana torna anche la Coppa che tanto bene fa al morale noalese. Ci sono gli ottavi contro il Pozzonovo, prima di rituffarsi nel campionato con la sfida casalinga di domenica prossima con l’Academy Plateola. Obiettivo, proseguire la serie positiva.

#forzacalvieccellenza2022

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *