Contro il Camisano arriva la quarta immeritata sconfitta stagionale

CALVI NOALE                                             1

CAMISANO CALCIO 1910                          2

CALVI NOALE: Fornea, Bagarotto, Gasparini, Zane, Bortoluzzi, Vianello, Coppola (24’s.t. Stalla), Coin, Peron (37’s.t. Berardi), De Vido, Chia (26’s.t. Franciosi). A disposizione: Fabbian, Losso, Pizzinato, Leonarduzzi, Scanferlato, Bellia. Allenatore: Bovo

CAMISANO CALCIO 1910: Cora, Anostini, Chimento, Pavan, Colman Castro, Maistrello, Mario (24’s.t. Baccarin), Giaretta, Volpato (47’s.t. Marazia), Sciancalepore (34’s.t. Dal Brolo), De Stefani. A disposizione: Dengo, Gojkovic, Tonazzo, Bigarella, Bertoncello, Maistro. Allenatore: Sabbadin

Arbitro: Dallagà di Rovigo, assistenti Sava di Padova e Bianchin di Treviso.

Reti: P.t.: 8’ Pavan, 31’ De Vido (rig.). S.t. 30’ Volpato (rig.)

NOTE: Angoli: 4-5. Ammoniti: 47’p.t. De Stefani, 17’s.t. Chia, 27’s.t. Colman Castro, 48’s.t. Marazia. Recupero: 2’ – 5’

Noale.

Debutto amaro per Pulzetti in “panchina”.

Il neo mister noalese che guida la squadra dalla tribuna non può certo essere soddisfatto del risultato, ma non può nemmeno ritenersi deluso del secondo tempo dei suoi nuovi ragazzi, i quali hanno chiuso nella loro metà campo il Camisano, alla ricerca del gol vittoria, ma sono stati puniti nell’unica sola volta in cui gli ospiti nei secondi 45′ si sono visti davanti.

Un secondo parziale che aveva riscattato il primo non certo condotto al meglio. Molti errori individuali e troppo timore nell’affrontare la terza forza del campionato.

Un Camisano di cui si teme la capacità di essere cinico, come domenica scorsa contro il Bassano, e che dimostra le sue qualità anche contro il nostro undici. Passa alla prima occasione all’8′, Pavan solo sul secondo palo infila Fornea, poi controlla, ripartendo e rischiando di fare male. Regala anche il pari a dire il vero, perché al 30′ Coin non sembra in grado di creare pericoli, ma Giaretta lo pressa e lo atterra da dietro per il rigore che De Vido realizza, 1-1.

Così nel secondo tempo crescono i nostri portacolori, entrando in campo con una determinazione diversa. Il Camisano è chiuso nella sua metà campo e la Calvi crea almeno tre occasioni da rete, la più netta quella al 19′ con Zane che batte a colpo sicuro, ma Cora respinge.

Mentre i vicentini ancora una volta, alla prima opportunità in cui si affacciano dalle parti di Fornea, colgono l’attimo e trovano il decisivo vantaggio. Al 30′ Bortoluzzi atterra in area Volpato, rigore e dagli undici metri il capitano ospite non sbaglia, 1-2.

Conquistato il vantaggio Sabbadin si chiude inserendo un altro centrale difensivo e gli ultimi quindici minuti, più i cinque di recupero, sono un assedio Calvi alla tre quarti ospite. Ma non ci sono varchi e quando la palla arriva in area, la difesa non ci pensa due volte a rinviare lontano.

E il Noale è costretto a cedere e incassare un altro ko casalingo!

Adesso c’è la sosta per i quarti di finale di Coppa. Il tempo giusto per poter riflettere, riordinare le idee e riprendere le forze e gli infortunati.

#forzacalvieccellenza20220

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *