Il presidente Del Bianco. “Siamo in emergenza e abbiamo vinto con il carattere!”

Noale. E adesso bisogna proseguire con la serie positiva.

Per dare la svolta a questa stagione è necessario bissare il successo esterno di San Giorgio in Bosco e all’ottava di campionato andare a prendersi il successo casalingo contro lo Scardovari.

Compito non certo facile, come non facile è stato vincere lontano dalle mura amiche in piena emergenza formazione.

“È stata una vittoria sofferta perché eravamo in difficoltà con la rosa,” commenta il presidente Marco Del Bianco.

A parte Marco Dell’Andrea che non avevamo da tempo ma che adesso sembra pronto a rientrare dopo la mezz’ora di domenica scorsa, avevamo fuori il secondo portiere Fabbian che si è infortunato alla mano, Vianello alla caviglia, e Zane che non è disponibile, quindi, siamo andati in campo contati e con i 2003, 2004 in panchina.”

In settimana inoltre sono partite anche le due punte Berardi e Franciosi… forse adesso l’attacco ha bisogno di rinforzi?

Abbiamo cinque punte, se consideriamo che il giovanissimo Scanferlato è entrato benissimo in campo a San Giorgio in Bosco. Le partenze erano in programma perché davanti possiamo schierare Alberto Dell’Andrea, De Vido, Chia, Peron (che salterà la partita con lo Scardovari perché squalificato dopo l’espulsione di domenica n.d.a.) e contare su Scanferlato, quindi, cinque punte, più che sufficienti adesso. Allora non opereremo nel reparto offensivo, magari se dovesse venire fuori qualcosa per la difesa, vedremo. Consideriamo però che non abbiamo mai avuto Leonarduzzi e Marco Dell’Andrea, e il capitano domenica è stato il migliore in campo.

Adesso che li abbiamo recuperati è come se avessimo due nuovi acquisti.

Recuperando così queste pedine, anche se ne perdiamo delle altre, speriamo di poter dare continuità agli ultimi tre punti. Abbiamo tre partite sulla carta alla nostra portata, Scardovari, Abano e Albignasego. Ma nessuna partita è scontata. Come abbiamo potuto vedere lo Scardovari pareggia con il Bassano, il Pozzonovo ferma il Giorgione. Tutte le squadre sono ostiche. In un campionato in cui per ora non c’è nessuna formazione che sta prendendo il largo, se riuscissimo a fare bene nelle prossime partite, ci troveremmo alle spalle delle più forti.”

Continuiamo allora con lo Scardovari, con tre punti casalinghi che farebbero morale e classifica!

domenica 14 novembre ore 14.30 via dei tigli

CALVI NOALE – SCARDOVARI

#forzacalvieccellenza2022

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *