Ultima di andata dolorosa per la Calvi Noale!

Noale. Si ferma dopo sei turni consecutivi la serie positiva della Calvi.

E lo fa nel peggiore dei modi, rendendo un po’ amara la sosta per le festività.

Eppure i presupposti per tornare da Castello di Godego con un risultato utile c’erano tutti.

Formazione di casa non al completo, ed entusiasmo per le cinque vittorie negli ultimi sei turni a fare da motivazione.

Ma forse proprio queste hanno abbassato la tensione. Perché ci sono stati errori di disattenzione che sono costati cari alla retroguardia noalese. Soprattutto in due occasioni agli avversari è stato consentito di battere a rete senza problemi. Se a questo si unisce la pur sempre cronica percentuale realizzativa, ecco che la frittata è fatta.

Perché, come aveva detto mister Pulzetti in occasione della gara con Abano, non si possono costruire tante palle gol senza metterne a segno alcuna, contro certe squadre sarebbe arrivato il momento di pagare dazio.

Ed è successo con la Godigese, brava e cinica a sfruttare i nostri errori sia in fase difensiva che offensiva.

Adesso c’è la sosta… utile per riordinare le idee e ripartire. Nulla è perduto, c’era da inseguire e rimane questo il mantra per il girone di ritorno. Che la sconfitta sia di monito per le prossime impegnative partite, siamo sicuri che i ragazzi sapranno trarne ottimo insegnamento e intanto sempre

#forzacalvieccellenza2022 e BUONE FESTE!

GODIGESE                                                    3

CALVI NOALE                                             0

GODIGESE: Pellanda, Antonello, Pilotto, Donà (40’s.t. Trento), Parolin G., Bedin, Ghion (36’s.t. Zamin), De Stafeni, Shukolli (30’s.t. Montagner), Munarini (40’s.t. Parolin M.), Franchetti. A disposizione: Daffre, Sabbadin, Rizzi, Simonetto, Baggio. Allenatore: Molinari

CALVI NOALE: Milan, Dell’Andrea M. (40’s.t. Vianello), Gasparini (40’s.t. Bellia), Zane, Bortoluzzi, Leonarduzzi, Bagarotto (20’s.t. Peron), Scanferlato (15’s.t. Pizzinato), Dell’Andrea A., Coin (20’s.t. Stalla), De Vido. A disposizione: Carraro, Losso, Coppola, Chia. Allenatore: Pulzetti

Arbitro: Venturato di Bassano, assistenti Liotta di San Donà e Zausa di Padova

Reti: P.t.:  26’ Pilotto. S.t.: 1’ Munarini, 17’ Ghion

NOTE: Angoli: 2-5. Ammoniti: Pilotto, Ghion, Montagner, Bagarotto, Stalla.

Domenica ultima di andata contro la Godigese

Noale. E’ stato il protagonista assoluto con la sua doppietta di domenica scorsa.

D’obbligo, quindi, lasciare a lui il compito di presentare il prossimo impegno della Calvi Noale, ultima di andata a Castello di Godego.

Ma prima dobbiamo anche tornare sulla prestazione contro la Robeganese di Sebastiano Coin.

E’ stata una prestazione sicuramente positiva, non solo mia ma di tutta la squadra. Proprio come l’avevamo preparata la settimana prima. Dovevamo giocare subito sulle seconde palle, per anticipare il loro tentativo di cercare la punta. Avremmo dovuto cercare di arrivare prima sempre sul pallone e tenere il pallino del gioco. Quello che siamo riusciti a fare bene e il risultato lo dimostra. Dovevamo vincere anche per dare continuità ai risultati precedenti.”

Risultato frutto di un ottimo momento di forma del reparto offensivo.

“Infatti, alla fine non è importante chi fa gol, ma che la squadra li faccia. Che sia io, Alberto (Dell’Andrea n.d.a) o Nicola (De Vido). Ultimamente il gol riusciamo a trovarlo per le qualità che abbiamo lì davanti. In un modo o nell’altro riusciamo sempre ad andare in rete. Siamo anche ben supportati dal resto della squadra, perchè tutti stiamo girando molto bene. Interpretiamo bene le partite come vuole il mister e per ora i risultati si stanno vedendo.”

E dopo sei risultati utili consecutivi, un occhio là davanti magari si allunga…

Personalmente ogni tanto la classifica la guardo anche vista la serie di risultati che stiamo ottenendo. Soprattutto poi se le prime della classe cadono, a noi fa solo che piacere. Perché così possiamo avvicinarci sempre di più e c’è tutto un girone di ritorno da giocare. ”

Ma prima c’è la trasferta con la Godigese.

Sappiamo sarà una partita molto difficile. Da interpretare nel migliore dei modi perchè loro sono una buona squadra. Ma noi vogliamo continuare nella serie positiva, per il morale, per l’ambiente e per la classifica. Sono un punto davanti a noi e vincere vorrebbe dire sorpasso. E sarebbe il massimo chiudere il girone d’andata in questo modo.”

Mister Pulzetti recupera Stalla dalla squalifica, in forse ancora Coppola, non al 100%.

GODIGESE – CALVI NOALE

domenica 19 dicembre 2021 ore 14.30

Campionato di Eccellenza – Girone B

tredicesima e ultima di andata

#forzacalvieccellenza2022

Doppio Coin stende la Robeganese!

Noale.

La Calvi fa suo il derby e supera con un gol per tempo di Coin la Robeganese.

Non era facile dopo la bella prestazione di Castelfranco Veneto ritrovare la giusta concentrazione, non farsi prendere dal facile entusiasmo.

Invece i ragazzi di Pulzetti non hanno mai perso la rotta e hanno affrontato i cugini di Salzano con quella determinazione che ha portato poi alla conquista dei tre punti. Basta sottolineare come la Robeganese sia arrivata al tiro verso la porta di Milan in una sola occasione. Era il 37’ p.t. e Manca ha provato il diagonale, respinto dal portierone noalese.

Poi per il resto è stato un monologo della Calvi con tante occasioni nel primo parziale, al 10’ la conclusione di Coin che Corasaniti annulla, al 15’ la rete, al 18’ ancora Coin con un colpo di testa pericoloso e al 43’ la traversa di De Vido.

Nel secondo parziale l’undici di Pulzetti ha controllato la reazione avversaria, e, pur senza brillare, ha trovato anche lo spazio per il raddoppio. Lo zampino lo mette ancora Coin che entra in area su palla filtrante, viene toccato da Corasaniti e realizza dagli undici metri il 2-0.

Tre punti e quota venti raggiunta, come da obiettivo del nuovo mister. E sabato a Castello di Godego si va alla ricerca di altri punti fondamentali per accorciare sulle prime. Come quell’Arcella che oggi non è andata oltre il pareggio con il Borgoricco Campetra.

E poi ci sarà tutto un girone di ritorno da vivere in assoluta apnea…

E crediamo ci sarà da divertirsi

#forzacalvieccellenza2022

CALVI NOALE                                             2

ROBEGANESE FULGOR SALZANO         0

CALVI NOALE: Milan, Dell’Andrea M., Gasparini, Zane, Bortoluzzi, Leonarduzzi, Bagarotto (28’s.t. Chia), Scanferlato (37’s.t. Bellia), Dell’Andrea A., Coin (44’s.t. Pizzinato), De Vido (28’s.t. Peron). A disposizione: Fornea, Losso, Vianello. Allenatore: Pulzetti

ROBEGANESE FULGOR SALZANO: Corasaniti, Zamengo, De Polo, Vianello, Ginocchi, Yarboye, Sartori (15’s.t. Stefani), Bandiera, Tobaldo (33’s.t. Tonolo), Pozzebon (15’s.t. Nezha), Manca (47’s.t. Sartor). A disposizione: Meneghetti, Cecchinato, Giacomin, Bonotto, Pesce. Allenatore: Soncin

Arbitro: Graziano di Rossano Calabro, assistenti Gherela di Portogruaro e Gonella di San Donà

Reti: P.t.: 15’ Coin; S.t.: 27’ Coin (rig.)

NOTE: Angoli: 6-1. Ammoniti: Bandiera, Zamengo, Nezha, Corasaniti, De Polo. Espulso al 44’s.t. Yarboye per doppia ammonizione. Recupero: 1’-5’

Nel derby con la Robeganese Calvi che cerca il sesto risultato utile consecutivo!

Noale. Il momento è di quelli importanti.

Cinque risultati utili consecutivi, con quattro vittorie, di cui l’ultima niente meno che sul campo del Giorgione. E adesso arriva il derby.

Senza Stalla e con Coppola ancora da valutare in questo ultimi giorni. Dovrò inventarmi altro per il centrocampo.” Le considerazioni a metà settimana di mister Pulzetti. “Ma posso contare su un gruppo cui la vittoria con il Giorgione ha dato grandi stimoli, grande forza di volontà. Una dimostrazione di forza che si è concretizzata dopo il crescendo da Camisano in poi. Peccato per la partita con l’Abano, da cui però è arrivato un punto che ha mosso la classifica. A cui è seguita una partita senza subire gol, su un campo molto difficile, contro un avversario molto difficile, ben strutturato, che gioca a calcio e che ha messo sempre in difficoltà chiunque.

Abbiamo fatto una bella partita, importante, intensa, quasi perfetta, perché la perfezione non c’è mai. Abbiamo concesso solo due occasioni sempre su errori nostri e su palla inattiva.

Veniamo, quindi, da prestazioni importanti, da una serie utile e giochiamo in casa, dove, a parte Camisano, abbiamo sempre giocato bene. E anche domenica dobbiamo portare a casa il massimo risultato.”

Due i punti fermi in questo momento, il nuovo arrivato Damiano Milan in porta e la continuità di Alberto Dell’Andrea.

Alberto è un giocatore importante che mi sta dando continuità di gol e prestazioni. È chiaro che quando gli avversari hanno davanti giocatori come lui, ma come tutto il nostro reparto offensivo, De Vido che abbiamo recuperato, Peron, Chia che quando entra spacca sempre le partite, Coin e Scanferlato, ecco che chi ci gioca contro si deve impegnare per fermarli perché sono giocatori rapidi, di personalità, di movimento. Comunque adesso stiamo facendo un lavoro per fare arrivare ad Alberto palloni a terra, giocabili, puliti, giusti per le sue caratteristiche.

Per quanto riguarda Milan sicuramente ha dato una scossa al reparto difensivo, soprattutto per quanto riguarda il gioco con i piedi perché a me piace partire dal basso. È un giocatore importante, per una scelta che è dovuta soprattutto all’esperienza. Perché Fornea ci dava delle garanzie, ma l’assenza del secondo Fabbian ci ha costretto a intervenire sul mercato e abbiamo puntato su un portiere maturo. Anche se io non guardo la carta d’identità. Ai miei occhi chi merita gioca, se sia giovane o vecchio non mi importa. Poi si parte in undici, ma mano a mano, a seconda della partita che si va ad affrontare, posso cambiare i giocatori a seconda delle caratteristiche dello stesso in quella partita. Così vedremo domenica contro la Robeganese. Squadra tosta, quadrata, allenata da un buon allenatore, esperto. Fanno della fase difensiva la loro arma migliore, pressano tutti insieme e corrono tanto e non sarà certo una partita facile. Vogliamo continuare nella serie positiva.”

#forzacalvieccellenza2022

Che bella Calvi a Castelfranco Veneto!

Noale. Ebbene sì, cari tifosi noalesi. Eravamo stati profeti in patria nella presentazione della sfida con il Giorgione. Avevamo detto che già nel mini campionato di maggio 2021 la Calvi aveva espugnato il comunale di Castelfranco Veneto.

Sapevamo che non sarebbe stato facile replicare quell’impresa, ma l’undici di mister Pulzetti ci ha sorpreso sfoderando una prestazione maiuscola. Ottenendo il quinto risultato utile consecutivo, con la quarta vittoria nelle ultime cinque gare. Un 2-0 netto che va oltre il semplice risultato del terreno di gioco. E che ci piace ricordare con le parole dello stesso allenatore noalese rilasciate a fine partita.

Giorgione 2000 0 – Calvi Noale 2 05/12/2021

“Partita dominata dalla Calvi per tutta la gara. Primo tempo strepitoso con il goal del vantaggio: Marco Dell’Andrea scende sulla fascia destra e mette un pallone in area su cui arriva con perfetto tempismo Sebastiano Coin per insaccare.

Centrocampo sempre sotto il controllo della Calvi, mentre per il Giorgione si registra un solo tiro in porta degno di nota e nulla più.

Il secondo tempo si apre nei primi minuti con un bel scambio Stalla, Bagarotto che mette un insidioso diagonale nell’area del Giorgione su cui arriva Alberto Dell’Andrea per il 2 a 0 che chiude la gara già a inizio ripresa. (Per Dell’Andrea settima rete in campionato e sempre a segno nelle ultime cinque disputate n.d.a.)

Uniche 2 note stonate:

  1. L’espulsione di Stalla per reazione su manata ricevuta dall’avversario che il Direttore di gara punisce espellendo entrambi i giocatori e lasciando le due compagini in 10 uomini.
  2. A 12 minuti dalla fine Coppola, entrato a dar manforte al centrocampo privo di Stalla, si infortuna mettendo male la caviglia e gli subentra, a sua volta, Pizzinato.

Degne di nota altre tre buone giocate che avrebbero potuto determinare un punteggio più pesante subiro  la squadra di casa, che comunque vanno segnalate per evidenziare l’ottima prestazione anche di chi è subentrato, come, nella fattispecie, De Vido per una bella azione personale con cui ha sfiorato di poco la rete e un paio di tiri di Chia che sfuggendo al suo diretto avversario per poco non allargava il bottino della Calvi”

Calvi Noale. Milan, Dell’Andrea M., Gasparini, Zane, Bortoluzzi, Leonarduzzi, Bagarotto, Stalla, Dell’Andrea A. (12’s.t. De Vido), Coin (35’s.t. Coppola – 42’s.t. Pizzinato), Scanferlato (15’s.t. Chia). A disposizione: Fornea, Losso, Bellia, Vianello, Gomiero. Allenatore: Pulzetti.

E adesso testa al prosieguo del campionato.

Questa è la Calvi che ci piace, quella che ci fa sognare!

#forzacalvieccellenza2022