La Calvi cade in casa con l’Arcella. La vetta si allontana!

Niente da fare per i ragazzi di Pulzetti che pagano molto caro due disattenzioni e nel paio di opportunità concesse agli ospiti incassano lo 0-2.
Nel finale Chia si procura il rigore e Coin insacca al 42′ ma non basta e arriva la seconda sconfitta consecutiva.
Calvi Noale – Arcella: 1-2
Si torna in campo mercoledì contro la Godigese.
In via dei Tigli alle ore 14.30
CALVI NOALE – ARCELLA: 1-2
CALVI NOALE: Milan, Vianello, Gasparini, Zane, Bortoluzzi (5’s.t. Dell’Andrea), Leonarduzzi, Bagarotto (16’s.t. Chia), Stalla, Fantinato, Coin, Peron (29’s.t. Scanferlato). A disposizione: Fornea, Losso, Bellia, Pizzinato, Coppola, De Vido. Allenatore: Pulzetti.
Reti: P.t. 28′ – 42′ Cherif. S.t. 42′ Coin (rig.)

Due sfide casalinghe per ritrovare i tre punti!

Noale.

Arcella prima e Godigese poi e la Calvi proverà a riprendere il discorso interrotto a Bassano.

Entrambe le sfide saranno sicuramente un banco di prova importante, perché contro due formazioni avanti in classifica, la prima, dopodomani sabato 26 febbraio, contro l’attuale seconda forza del campionato, la seconda, mercoledì 2 marzo, contro una Godigese ridimensionata dallo scontro diretto contro il Giorgione.

Come la Calvi anche i padovani arrivano a questo scontro dopo un ko esterno. Un 1-0 contro l’Academy Plateola che brucia nell’ambiente della ex capolista, che proprio domenica scorsa ha dovuto cedere lo scettro al Giorgione.

Così potremo attenderci un Arcella deciso a riprendersi la vetta, ma dovrà avere di fronte una Calvi Noale che deve tornare a essere concreta, come nelle prime due giornate di ritorno, e non quella sprecona di Bassano.

Perché conquistare punti pesanti in queste due uscite vorrebbe dire tornare a fare la voce grossa in classifica, non perdere altro terreno, perché visto che i ragazzi ci sono, non bisogna lasciare nulla di intentato.

Quindi, #forzacalvieccellenza2022

ingresso con Green Pass rinforzato e obbligo di mascherina FFP2

Calvi, a Bassano si poteva fare di piu’

Noale.

Uno stop inatteso. Almeno dopo aver visto la Calvi delle prime due giornate di ritorno.

Perché sono venuti fuori i vecchi difetti della formazione di Pulzetti.

Tanto gioco e tante le occasioni create, ma poca la resa. E i primi errori che si pagano a caro prezzo.

Non sono servite tutte le opportunità sui piedi degli avanti noalesi per sbloccare il risultato. Infatti il vantaggio è del Bassano.

C’è la reazione, ma manca sempre la precisione e il primo parziale si chiude sul 1-.0 per i vicentini.

Secondo tempo e una sola squadra in campo, la Calvi che cerca in tutti i modi di risalire la china. Invece a raddoppiare sono i padroni di casa e la sfida sembra già arrivata ai titoli di coda. Invece Stalla trova la rete che accorcia le distanze.

Ci sarebbe tutto il tempo per cercare almeno il pari, ma adesso c’è anche la stanchezza che comincia a farla da padrone e Bassano si porta a casa tre punti, Noale invece solo il rammarico di quello che si sarebbe potuto fare e che non si è riusciti a compiere!

BASSANO 1903                                            2

CALVI NOALE                                             1

BASSANO 1903: Amatori, Sanzovo, Rosina, Peotta, Pellizzer, Rizzon, Sandrini (44’s.t. Xamin), Popovic (35’s.t. Stangaciu), Fracaro (17’s.t. Zuin), Lukanovic (35’s.t. Meite), Bounafaa. A disposizione: Fantoni, Minozzo, Paludetto, Santacatterina, Plegnon. Allenatore: Pontarollo

CALVI NOALE: Milan, Dell’Andrea M. (40’s.t. Vianello), Gasparini, Zane, Bortoluzzi, Leonarduzzi, Bagarotto (25’s.t. Fantinato), Stalla (30’s.t. Coppola), De Vido, Coin (30’s.t. Scanferlato), Chia (40’s.t. Peron). A disposizione: Fornea, Losso, Bellia, Pizzinato. Allenatore: Pulzetti

Arbitro: Carrisi di Padova, assistenti Rossetto di Schio e Scaldaferro di Vicenza

Reti: P.t.: 20’ Peotta. S.t.: 15’ Lukanovic, 20’ Stalla

NOTE: Angoli: 3-9. Ammoniti: Sanzovo, Lukanovic, Bounafaa, Bortoluzzi. Recupero: /-5’

Fantinato: C’è tutto per poter fare bene qui a Noale

Noale.
Per il nuovo arrivato non sarà una partita qualsiasi. “Per me avrà un effetto particolare,” esordisce Stefano Fantinato, la punta ex Spinea in Serie D, arrivato la scorsa settimana alla corte di Pulzetti, suo ex compagno di squadra.

Ho fatto tutto il settore giovanile lì, dagli allievi in poi e ho fatto il mio esordio in Serie C con il Bassano. A livello di emozioni ritrovare il campo a cui ambivo da piccolo è molto bello. Loro sono partiti con la convinzione di vincere il campionato, salvo poi trovarsi in difficoltà.
Probabilmente stanno facendo lo stesso percorso del Noale. Hanno cominciato male e adesso si stanno riprendendo, tranne la sconfitta di domenica scorsa. Saranno arrabbiati, ma noi dobbiamo avere più rabbia di loro.”

Rabbia come quella che ha caratterizzato la prestazione contro il Borgoricco Campetra, con un primo tempo perfetto sotto ogni punto di vista.

C’è tutto per poter fare bene per questa Calvi Noale. Soprattutto gli allenamenti del pomeriggio hanno contribuito a migliorare le prestazioni, anche rispetto al periodo in cui io ero qui a Noale. Sono utili anche per ragionare in termini di categoria superiore. La rosa c’è ed è competitiva, siamo ormai nella bagarre e adesso ce la vogliamo giocare sino alla fine. È vero che hanno vinto praticamente tutti lì davanti, ma ci sono tutti gli scontri diretti ancora da disputare. E alla fine conta veramente solo tutto da noi. Come dice anche il mister le prossime quattro partite ci diranno a cosa possiamo ambire. Se facciamo risultato in queste sfide allora la cosa si fa interessante.”

E quando ci saranno i momenti cruciali l’esperienza di Fantinato potrà tornare utile alla squadra.

Lo spero. Spero di poter dare quanto più possibile. Perché arrivo da un anno e mezzo difficile. In cui ho cambiato tre squadre. Ma se dovessi trovare continuità so che posso dare tanto. E magari sarà proprio qui a Noale, come quando mi sono ritrovato a Feltre con mister Zanuttig. Spero di fare il massimo.

A partire da domenica sul Grappa per

BASSANO – CALVI NOALE

ORE 14.30

45′ perfetti per battere l’United Borgoricco Campetra!!

Noale. Una Calvi praticamente perfetta per 45’ conquista la seconda vittoria consecutiva dopo quella a Pozzonovo.

A farne le spese un ostico United Borgoricco Campetra dell’ex Rocco Doné. Gli ospiti nel primo tempo capiscono poco o nulla delle trame offensive della Calvi che ha in Nicola De Vido il mattatore della giornata. Sua la tripletta con cui stende il Borgoricco, ma poi i vari Coin e Chia potrebbero arrotondare il risultato.

Ancora una volta unico neo della prestazione, le troppe occasioni fallite di un soffio che avrebbero chiuso la contesa molto prima.

Perché se anche si va al riposo avanti di tre reti, nel secondo tempo è inevitabile il tentativo degli avversari di provare a rientrare in partita, anche con le maniere forti. Ma questa volta i ragazzi di Pulzetti non si fanno irretire.

Sbandano al 15’ quando Cappella segna il rigore che potrebbe riaprire il match. Invece capitan Leonarduzzi e Milan guidano la difesa e i rischi vengono ridotti al minimo.

C’è tempo per la standing ovation a De Vido che viene sostituito da Stefano Fantinato. Per il neo arrivo un gradito ritorno a Noale, uomo di esperienza, giusto quella che abbiamo perso con la partenza di Alberto Dell’Andrea.

E adesso la trasferta di Bassano, ancora brucia la sconfitta in rimonta dell’andata come dichiarato nell’intervista che trovate nella nostra pagina Fb a De Vido, e tra quindici giorni la sfida con l’Arcella, ci sapranno dire cosa potranno fare i nostri ragazzi!!!

#forzacalvieccellenza2022

 

CALVI NOALE                                             3

UNITED BORGORICCO CAMPETRA       1

CALVI NOALE: Milan, Dell’Andrea M., Gasparini (1’s.t. Pizzinato), Zane, Bortoluzzi, Leonarduzzi, Bagarotto (32’s.t. Coppola), Stalla, De Vido (16’s.t. Fantinato S.), Coin (16’s.t. Peron), Chia (36’s.t. Scanferlato). A disposizione: Fornea, Losso, Bellia, Pettenà. Allenatore: Pulzetti

UNITED BORGORICCO CAMPETRA: Favarin, Girardi, Regazzo (20’s.t. Agostini), Sbrissa, Scappin, Doné (1’s.t. Zantomasi), Tescaro, Volpato, Cappella, Vasic (1’s.t. Fiorese), Bruscaglin (1’s.t. Fantinato G.). A disposizione: Niero, Molin, Marangoni, Zurlo, Tessaro. Allenatore: Bertan

Arbitro: Zantedeschi di Verona, assistenti Posteraro di Verona e Sadikaj di Mestre

Reti: P.t.: 2’ – 4’ De Vido, 23’ De Vido (rig.). S.t.: 15’ Cappella (rig.)

NOTE: Angoli: 4-5. Ammoniti: P.t. 17’ Volpato, 20’ Gasparini 25’ Doné. S.t. 15’ Bertan, 25’ Bagarotto, 25’ Fiorese, 26’ Agostini, 34’ Scappin, 43’ Fantinato G.. Recupero: 3’ – 5’

Vincere domenica per raggiungere l’United Borgoricco Campetra

Noale. Si torna in campo tra poche ore.

Dopo la convincente vittoria di Pozzonovo, scacciando il tabù della formazione padovana, la Calvi Noale ritrova il proprio pubblico dopo quasi due mesi e incrocia le sorti della propria stagione contro l’United Borgoricco Campetra.

E lo fa consapevole che può contare su una rosa competitiva, anche su una panchina che può essere decisiva, come quando domenica scorsa è subentrato Alessandro Chia.

Tutti i cambi sono stati fondamentali, perché tutti quelli che sono entrati hanno voluto dimostrare al mister che siamo sempre pronti. E ci siamo riusciti anche andando in rete con Peron. Abbiamo fatto una bella vittoria di squadra.”

E adesso dovete replicare contro l’United Borgoricco Campetra.

Siamo solo noi che possiamo decidere il nostro futuro. Avremo tutti scontri diretti per capire quale sarà il prosieguo della stagione. Domenica dovremo cercare di fare risultato per continuare la rincorsa ai posti alti della classifica. E nel farlo sentiamo la fiducia del mister, che ha dimostrato di considerarci tutti allo stesso livello, per poterci giocare un posto da titolare, o per entrare a partita in corso e cambiare il volto di una sfida.

Quali sono le squadre che ti hanno più impressionato?

Il Bassano perché è riuscito a riprenderci sotto di tre reti e addirittura vincere. Però sono molte le squadre forti, in un girone equilibrato. È bello arrivare la domenica, perché non ci sono squadre che partono battute e ogni match è tutto da vivere.

Calvi che recupera Bagarotto fuori per squalifica domenica scorsa.

E presenta anche il nuovo acquisto nell’ultimo giorno di mercato extra. Torna in via dei Tigli Stefano Fantinato, che in passato ha già vestito la nostra maglia anche in Serie D.

Saluta invece in uno scambio che ha coinvolto lo Spinea calcio che milita in D, Alberto Dell’Andrea, che sale di categoria.

In bocca al lupo Alberto, quando vuoi sai sempre che questa è casa tua!!

#frozacalvieccellenza2022

Esordio vincente nel girone di ritorno a Pozzonovo!

Pozzonovo.

Miglior esordio non si poteva chiedere alla Calvi Noale nel girone di ritorno.

Pur tra mille dubbi, che attanagliano tutte le società per questa ripartenza dopo più di un mese di inattività, la Calvi ha messo in campo tutta la sua volontà di soffrire e la voglia di vincere, soprattutto nei secondi 45’, dopo che nel primo tempo non era riuscita a superare la difesa padovana.

Il Pozzonovo resiste un tempo, poi però dopo la prima rete procuratasi da Chia, si disunisce e lascia alla Calvi la possibilità di allungare. E permette a Coin, su rigore per atterramento di Chia da parte di Vanzato, e Peron di inscriversi a referto.

“Vendicata”, quindi, la sconfitta all’esordio stagionale, quando il Pozzonovo in via dei Tigli aveva battuto la Calvi con lo stesso score pesante. Era arrivata anche un’altra sconfitta poi in Coppa, ma questa Calvi sembra aver trovato la quadratura del cerchio.

Non dovremo guardare alla classifica, ma segnaliamo che nel frattempo frenano le prime della classe e c’è tutto un girone di ritorno da vivere

#forzacalvieccellenza2022

POZZONOVO                                               0

CALVI NOALE                                             3

POZZONOVO: Vanzato, Boscain, Et Tahiry (35’s.t. Birolo), Di Bari, Pavan, Artuso, Rizzieri, Degan (44’s.t. Gherardo), Franchin, Gallo, Cortella (41’s.t. Cazzadore). A disposizione: Xhani, Businarolo, Calì, Salvan, Thompson. Allenatore: Cavazzana

CALVI NOALE: Milan, Dell’Andrea M., Gasparini, Zane, Bortoluzzi (44’s.t. Coppola), Leonarduzzi, Stalla (34’s.t.  Bellia), Scanferlato (14’s.t. Chia), Dell’Andrea A. (34’s.t. Peron), Coin (44’s.t. Pizzinato), De Vido. A disposizione: Fornea, Losso. Allenatore: Pulzetti

Arbitro: Scuderi di Verona, assistenti Nicoletti di Mestre e Cavallaro di Rovigo

Reti: S.t.: 30’ Di Bari (aut.), 40’ Coin (rig.), 42’ Peron

NOTE: Angoli: 3-2. Ammoniti: Et Tahiry, Bortoluzzi, Stalla

Il 6 febbraio 2022 Prima di Ritorno a Pozzonovo! Parla mister Pulzetti!

Noale. Finalmente si torna in campo!

C’è tanta voglia di calciare quel pallone che tanto fa gioire e tanto fa soffrire!

E domenica, in quel di Pozzonovo, si può finalmente ripartire da dove avevamo lasciato.

Anche se siamo riusciti ad allenarci, quello che è mancato in questi ultimi tempi è stata la partita, perché è in funzione di quella che ci alleniamo.” Torna a parlare mister Pulzetti a pochi giorni dalla prima di ritorno. “La domenica manca. Tutto quello che facciamo durante la settimana è per arrivare pronti a quella. Saremo forse anche più sereni. Certo. Però giochiamo per i tre punti, se quelli non ci sono, si perde qualcosa.

Tutta la nostra preparazione era incentrata sul rientro in campo per il 9 gennaio. Questa sosta forzata non ci voleva, ma le cose sono andate così. L’importante adesso è ripartire, perché dopo un mese e mezzo senza giocare, l’ultima partita il 19 dicembre, comincia a farsi dura.”

Anche perché, immaginiamo, dopo il ko con la Godigese, ci sarebbe stata la voglia di tornare subito a giocare.

È stata una partita bugiarda. Avevamo in mano la sfida noi, e occasioni per riprenderla ne abbiamo avute. Sino al 2-0 per loro. Ma è una di quelle partite che puoi tirare sino a notte fonda e non segnerai mai. Ma adesso ci siamo buttati alle spalle quel risultato e stiamo lavorando per provare a risalire la classifica. Dipende tutto da noi. Abbiamo tutti scontri diretti nelle prime partite e da lì capiremo cosa possiamo fare. Se cominciamo a fare risultati importanti e vincere partite, dobbiamo provarci. C’è tutto un girone di ritorno, ma dipende tutto dall’impatto iniziale. Possono succedere tante cose, ci saranno momenti difficili, ma siamo chiamati a provarci; dobbiamo essere bravi a gestire la situazione quando commetteremo degli errori, che ci saranno sempre, e cogliere le cose migliori che sappiamo fare.”

A partire da Pozzonovo, squadra che ci ha già punito due volte, in campionato e Coppa.

Saremo senza Bagarotto, squalificato, per il resto dovremo avere tutti a disposizione. Loro sono una squadra tosta, agonista. Non sarà facile. Dovremo essere bravi a fare una partita maschia, pronti a dare il 200% tutti altrimenti diventa complicato contro di loro. Ma domenica ci faremo trovare pronti!

domenica 6 febbraio 2022

POZZONOVO – CALVI NOALE

Prima giornata di ritorno ore 14.30

 #forzacalvieccellenza2022