Vincere domenica per raggiungere l’United Borgoricco Campetra

Noale. Si torna in campo tra poche ore.

Dopo la convincente vittoria di Pozzonovo, scacciando il tabù della formazione padovana, la Calvi Noale ritrova il proprio pubblico dopo quasi due mesi e incrocia le sorti della propria stagione contro l’United Borgoricco Campetra.

E lo fa consapevole che può contare su una rosa competitiva, anche su una panchina che può essere decisiva, come quando domenica scorsa è subentrato Alessandro Chia.

Tutti i cambi sono stati fondamentali, perché tutti quelli che sono entrati hanno voluto dimostrare al mister che siamo sempre pronti. E ci siamo riusciti anche andando in rete con Peron. Abbiamo fatto una bella vittoria di squadra.”

E adesso dovete replicare contro l’United Borgoricco Campetra.

Siamo solo noi che possiamo decidere il nostro futuro. Avremo tutti scontri diretti per capire quale sarà il prosieguo della stagione. Domenica dovremo cercare di fare risultato per continuare la rincorsa ai posti alti della classifica. E nel farlo sentiamo la fiducia del mister, che ha dimostrato di considerarci tutti allo stesso livello, per poterci giocare un posto da titolare, o per entrare a partita in corso e cambiare il volto di una sfida.

Quali sono le squadre che ti hanno più impressionato?

Il Bassano perché è riuscito a riprenderci sotto di tre reti e addirittura vincere. Però sono molte le squadre forti, in un girone equilibrato. È bello arrivare la domenica, perché non ci sono squadre che partono battute e ogni match è tutto da vivere.

Calvi che recupera Bagarotto fuori per squalifica domenica scorsa.

E presenta anche il nuovo acquisto nell’ultimo giorno di mercato extra. Torna in via dei Tigli Stefano Fantinato, che in passato ha già vestito la nostra maglia anche in Serie D.

Saluta invece in uno scambio che ha coinvolto lo Spinea calcio che milita in D, Alberto Dell’Andrea, che sale di categoria.

In bocca al lupo Alberto, quando vuoi sai sempre che questa è casa tua!!

#frozacalvieccellenza2022

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *